Square presenta il device per ricevere pagamenti ApplePay

apple paySi muovono i giganti per ApplePay, dopo che il servizio ha cominciato a funzionare anche in Europa e precisamente in Inghilterra. Per i piccoli negozi infatti arriva l’alternativa di Square, un device che può essere collegato a iPhone e iPad per permettere di ricevere pagamenti sia con la carta (almeno fino ad oggi) e sia (a partire da domani) con il sistema di prossimità Apple Pay.

Si tratta di un grosso passo avanti nelle possibilità di impiego del sistema di pagamento di Apple, dato che ci troveremo davanti a qualcosa che permetterà anche ai piccoli esercenti, che non vogliono dotarsi dei costosi POS combinati, di accettare pagamenti tramite il servizio di Apple.

49 dollari e passa la paura

Gli esercenti che hanno paura di stipulare accordi (spesso molto cari) con le banche, potranno dotarsi del dispositivo Square che permetterà di ricevere pagamenti semplicemente collegandolo ad un iPhone e stipulando un account con il servizio in questione.

In pochissimi minuti si sarà in grado di ricevere pagamenti tramite Apple Pay e di conseguenza preparare la propria attività commerciale nei confronti dei più avanzati sistemi di pagamenti.

Anche le carte con chip

Il nuovo dispositivo Square è in grado di accettare anche quelli che sono i pagamenti con carte Chip, ovvero quelle carte che non si appoggiano alla banda magnetica, ma al chip stile sim posto sulla parte superiore della carta. Si tratta dunque di un sistema completo per tutti i nuovi sistemi di pagamento, che sicuramente riuscirà a prendere il largo in quei paesi in cui i pagamenti con carta sono già molto diffusi.

Incognita Italia

L’Italia rimane però una grossissima incognita per quanto riguarda il sistema in questione. Siamo davanti infatti ad un paese che non ha mai gradito i pagamenti con carta, soprattutto per le piccole cifre, anche se Square, riuscendo ad abbattere i costi di commissione, potrebbe riuscire ad abbattere l’ultimo muro che separa l’Italia dai pagamenti di ultima generazione.

Staremo a vedere perché, quando si parla di tecnologia, l’Italia raramente riesce a comportarsi come un paese avanzato. La paura è che, mentre ApplePay fa passi da gigante nel continente europeo, l’Italia continui a rimanere al palo, come è successo innumerevoli volte già in passato.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons