Loading...

Apple lancia un nuovo accessorio smart: AirTag

AirTag, la notizia era nell’aria da tempo, eravamo a conoscenza da un po’ di questo progetto da parte di Apple ed ora sembra essere arrivato il momento per il suo lancio definitivo, ma di cosa si tratta?

AirTag sarà quindi un dispositivo semplice ma utilissimo che andrà in aiuto soprattutto di quelli tra noi che sono più disordinati o conducono una vita più frenetica, il Tag di Apple li aiuterà a non dimenticare più (o perdere) chiavi, portafogli e quant’altro.

Il dispositivo infatti garantirà la possibilità di tracciare la posizione dell’oggetto a cui verrà accompagnato indicandone l’ubicazione precisa in maniera istantanea.

Il design minimale di AirTag

Il dispositivo avrà una forma tonda ed un aspetto molto basico e spartano, si presenterà come un bottoncino bianco dalle dimensioni contenute.

La faccia frontale sarà quindi completamente liscia e candida avvolta da un materiale probabilmente gommato, mentre il retro verrà realizzato in metallo e presenterà al centro il classico logo della mela morsicata e tutto intorno le incisioni di denominazione del prodotto.

Utilizzo e funzionalità

AirTag potrà essere utilizzato in mille modi diversi: abbinato ad oggetti di uso comune che si rischia di perdere con facilità, per tenere sotto controllo borse o valigie durante i viaggi, per monitorare gli spostamenti dei nostri amici a quattro zampe o addirittura come antifurto per auto o bici.

Esso sfrutta il GPS per trasmettere sull’Iphone con cui è sincronizzato la posizione esatta del tag e quindi anche di ciò a cui è legato, ma rispetto a gli altri dispositivi del genere presenti sul mercato ha una funzionalità che lo rende molto più accurato.

AirTag, pur essendo sprovvisto di una connessione propria visto che a bordo non ci sarà nessuna sim (o lo si potrà dotare di una e-sim), utilizzerà la connessione di qualsiasi iphone avrà intorno per inviare feed immediati riguardo il luogo in cui si trova.

Questo ovviamente fa preferire ancora una volta Apple ai dispositivi della concorrenza, che spesso non riescono a garantire una accuratezza del genere e non di rado vanno in confusione quando si trovano ad operare in condizioni difficili o quando si cerca di far perdere traccia volutamente di un oggetto rubato.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons