Un SMS manda in crash iPhone: Apple cerca di risolvere

iPhone sms bloccatiAnche iOS, sistema ritenuto generalmente sicuro e con pochissimi bug, può fare flop e la storia che vi raccontiamo oggi ha quasi dell’incredibile. Mandando un SMS che mischia certi caratteri dell’alfabeto indiano e di quello arabo è infatti possibile mandare in palla l’Applicazione Messaggi, quella utilizzata sia dagli SMS che da iMessage. Si tratta di un problema per il quale Apple dovrà mettere in pratica un hot-fix, ovvero un mini aggiornamento del sistema operativo che dovrebbe sistemare la problematica.

Ma vediamo come funziona il bug e come si può cercare di risolvere.

Il messaggio

Il messaggio, che riportiamo qui sottoforma di foto per evitare che qualche burlone passi le sue giornate a bloccare i messaggi dei suoi amici e conoscenti, non viene codificato correttamente dall’App Messaggi, che finisce per impallarsi e non riuscire né a funzionare correttamente per l’invio né per la ricezione.

L’App, negli ultimi sistemi operativi di Apple, si chiude automaticamente, mentre nella versione 7 di iOS tende ad aprirsi, ma a rimanere bloccata.

Il problema di codifica era sconosciuto ad Apple, che ha messo già i suoi ingegneri a lavoro per cercare di risolvere il problema.

Risolvere il problema da soli

Ci sono tendenzialmente due modi per risolvere questo problema:

  • La persona che vi ha mandato il messaggio incriminato dovrebbe mandarvi un nuovo messaggio, che riuscirà, qualunque sia il suo contenuto, a sbloccare la vostra App.
  • Potete mandarvi da soli un messaggio da Mac, utilizzando però iMessage e non gli SMS tradizionali.

In entrambi i casi la soluzione è immediata, anche se nel caso in cui vi dovessero mandare di nuovo il messaggio incriminato, finireste per avere di nuovo l’App dedicata ai messaggi completamente bloccata.

Serve un aggiornamento di iOS

Per risolvere però il problema alla radice avremo bisogno di aspettare novità da Apple. Si tratta di un aggiornamento che, stando ai soliti ben informati, dovrebbe essere rilasciato a breve, per cercare di contenere quella che si è trasformata in una vera e propria epidemia di scherzi di pessimo gusto.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons