Transmission è infettato da Ransomware: cosa sappiamo sul virus

transmissionSiamo soliti ripetervi, e ne abbiamo ben donde, che OS X è uno dei sistemi operativi più sicuri di qualunque versione di Windows.

Questo però non vuol dire assolutamente che tutto il software che installiamo sui nostri Mac sia sicuro e uno dei mostri sacri, il programma torrent Open Source Transmission, sia il protagonista della comparsa dei Ransomware sulla piattaforma di Cupertino.

Parliamo di software malevoli che, una volta installati, possono criptare il nostro hard disk per chiederci poi del denaro al fine di sbloccare i file in esso contenuti.

Si tratta di una tipologia di attacco relativamente nuova, che ha fatto la sua comparsa sulla piattaforma OS X con la versione 2.90 di Transmission. Vediamo insieme come fare per evitare problemi.

La versione incriminata: è installata sul nostro computer?

La versione che conterrebbe il malware in questione è la 2.90, una delle ultime pubblicate.

Per controllare che sia quella che abbiamo installato, procediamo ad aprire Transmission e controlliamo, tramite il tab Transmission in alto la versione.

Nel caso in cui fosse installata la suddetta versione, non dovremo fare altro che aggiornare alla versione 2.92, l’ultima disponibile.

Quale versione è sicura?

Sono sicure tutte le versioni di Transmission per Mac, esclusa la 2.90. Nel caso in cui foste in possesso di una qualunque delle altre versioni, potrete dormire sonni tranquilli.

Che vuol dire Ransomware?

Vuol dire Software-Riscatto. Questo tipo di software malevolo agisce secondo modalità piuttosto peculiari. Si inserisce nel vostro sistema, cripta alcuni o la totalità dei file e poi procede a chiedervi un riscatto.

Si tratta di un modus operandi relativamente nuovo, che ha fatto la sua comparsa su Windows un paio di anni fa e che oggi invece è presente anche su OS X, anche se per ora è stato scoperto soltanto nella versione 2.90 di Transmission.

Ho la versione 2.90 e non è successo niente: sono al sicuro?

Non è detto, perché secondo l’analisi che hanno condotto alcuni specialisti in sicurezza informatica, il virus si attiverebbe entro 72 ore.

Continuate a seguirci per saperne di più sul caso Transmission e, nel caso, su come risolvere il problema alla radice.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons