Tim Cook: “Ipad Pro prenderà il posto del PC!”

tim cookIl giorno che tutti noi, appassionati di computer, temevamo arrivasse, è purtroppo qui, almeno stando a quanto afferma Tim Cook.

Secondo il CEO di Apple, al timone dalla prematura dipartita di Steve Jobs, iPad Pro potrebbe essere infatti la prima pietra che seppellirà il PC, un fenomeno che ha dominato la scena del computing per più di 20 anni e che, almeno secondo i dati di vendita, si è già avviato sul viale del tramonto.

“”Sì, l’Ipad Pro sostituirà il Personal Computer per moltissime, moltissime persone”” ha affermato Cook, “”Cominceranno ad usarlo e poi si renderanno conto del fatto che non avranno bisogno di usare nient’altro, se non il loro telefono”.

Un futuro a due dispositivi, quello che è nei sogni (sì, sogni, perché si tratta di due settori dove Apple è fortissima) di Tim Cook, che prevede Tablet Giganti e Smartphone come centro nevralgico del computing, realtà che andranno bene alla quasi totalità delle persone.

Anche per i creativi

Secondo Tim Cook, inoltre, iPad Pro potrebbe essere un dispositivo che, come i Mac della prima ora, potrebbe ricevere una spinta fondamentale dall’uso che ne faranno artisti e creativi.

Lo schermo grande e l’assenza di intermediazioni fisiche (le nostre opere si potranno davvero toccare), potrebbe rendere iPad Pro particolarmente appetibile per gli artisti e da qui diventare popolare anche per il grande pubblico.

Ottimo anche per i lavori… meno artistici

È innegabile però che iPad Pro potrà diventare il “PC” dei molti che utilizzano principalmente la triade browser-mail-Facebook, giochicchiando ogni tanto a qualche giochino semplice e non spingendo mai la propria macchina verso certi tipi di confini.

Certo, si tratta di un computing low profile, ma come dice il vecchio proverbio “è piuttosto inutile sparare ai piccioni con un cannone” e questa generazione di dispositivi “più deboli” sarà sicuramente adatta a chi davvero non ha mai avuto bisogno, nei fatti, di un PC.

Da qui però ad arrivare all’utopia (o distopia) di Tim Cook ce ne passa e le vendite dei PC dovranno calare ancora per molti anni prima di essere ritenute completamente irrilevanti. Se è vero che il PC non sta passando un buon momento, è altrettanto vero che è ancora troppo presto per dichiararlo morto.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons