Safari10: Flash e Java bloccati di default

SafariSafari 10, che sarà distribuito con l’arrivo di macOS Sierra, Apple ha in mente di disabilitare in maniera standard tutti i plugin per i browser, compresi Flash, Java, Silverlight e Quicktime.

Si tratta di un ulteriore passo in avanti verso l’adozione degli standard così come stabiliti da HTML5, un settore in cui Apple è relativamente indietro, per dirne una, rispetto a Chrome.

Come ha spiegato Ricky Mondello, in un post sul blog di WebKit (il motore di Safari), quando un sito offre sia contenuti in flash che contenuti in html5, Safari dalla versione 10 in poi offrirà sempre in via preferenziale il contenuto in HTML5.

Bisognerà ricaricare la pagina

Il problema che sembra interessare i più è però quello della macchinosità dell’operazione. Gli scambi tra webserver e client Safari-browser sono infatti i seguenti:

  • Il sito chiede al browser se ha un plugin Flash;
  • Safari 10 risponderà di no;
  • Il sito dunque avrà due alternative: o offrire il contenuto in HTML5, ove questo fosse possibile, oppure dire che non ha contenuto in HTML, mostrando sul browser l’avviso “È necessario installare Flash”;
  • Solo a quel punto Safari vi chiederà di attivare il plugin e poi di ricaricare la pagina.

Si tratterà di un periodo di transizione speriamo breve, dato che passare le giornate a ricaricare le pagine che hanno necessariamente bisogno di Flash per funzionare (o di Java o di altro) non è sicuramente una soluzione elegante.

Apple da sempre contro i Plugin

Apple è da sempre contro i plugin, soprattutto quelli Flash. Sono stati negli anni infatti sempre fonte di enormi problemi, tra i quali troviamo:

  • Problemi di consumo, dato che soprattutto flash causa consumi di batteria enormi;
  • Problemi di bug: con spesso problemi di sicurezza che sono arrivati a compromettere la sicurezza di sistema di OS X.

Si tratta di problemi piuttosto gravi, che hanno portato Apple ad essere la prima compagnia a sponsorizzare HTML5, anche se poi, di terreno, ne è stato perso nei confronti di Google e di Chrome.

Questo passo avanti sarà sicuramente il benvenuto, soprattutto dai power-user, che ormai da tempo chiedevano a gran voce di poter avere una sorta di interruttore per i plugin “pericolosi”, soprattutto flash e java.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons