Problemi per iPhone 6 da 5.5 pollici, se ne riparla nel 2015

iphone 6 5.5 polliciQuello che in molti aspettavano, l’iPhone 6 da 5.5 pollici di diagonale, potrebbe non arrivare, almeno non nel 2014. Secondo fonti interne, riportate dal sito statunitense Mac Rumors Apple starebbe incontrando diversi problemi a livello di produzione.

I problemi hanno fatto accumulare ritardi importanti, che potrebbero spingere Cupertino a rimandare l’uscita del dispositivo al 2015.

Tutto in ordine invece per iPhone 6 da 4.8 pollici: qui non si sarebbero incontrati problemi sostanziali e l’uscita del dispositivo sarebbe stata confermata per Settembre 2014.

Il problema del case

Il problema che Apple sta affrontando riguarderebbe il case di metallo. Passando a dimensioni più grandi infatti il processo di colorazione non riuscirebbe a restituire un colore omogeneo, con i bordi del case, in prossimità della curva, che si presenterebbero con toni di colore più chiari.

Un problema serio, che ha spinto Apple a rallentare la produzione dei case, creando un collo di bottiglia nella creazione di una delle componenti più importanti del prossimo smartphone.

Problemi anche per il touchscreen

Il touchscreen da 5.5 pollici di diagonali avrebbe problemi anch’esso sui bordi. Con il crescere delle celle infatti molti degli schermi usciti dalle fabbriche di Apple non risponderebbero alle sollecitazioni in prossimità delle zone più periferiche dello schermo.

La ricetta perfetta per un disastro: Apple potrebbe rimangiarsi una parola che però non ha mai dato, visto che non si è mai parlato ufficialmente del dispositivo.

Nessun problema per iPhone 6 4.8”

La versione standard invece non starebbe incontrando alcun tipo di problema, e dovrebbe essere consegnata puntualmente, per arrivare sugli scaffali dei negozi di mezzo mondo entro il prossimo Ottobre.

Tra i due smartphone Apple ha preferito sacrificare quello che si pensa dovrebbe essere lo smartphone che dei due dovrebbe avere meno seguito.

Staremo a vedere se si tratta di un rumor attendibile oppure no. Per il momento però è tanto lo sconforto per chi voleva portarsi a casa il primo phablet made in Cupertino.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons