Perché il Sapphire Glass potrebbe essere la svolta per iPhone 6

sapphire glass per iPhone 6La svolta per iPhone 6, la feature che potrebbe aiutare Apple a tenere a distanza una concorrenza sempre più agguerrita, potrebbe essere il Sapphire Glass, un nuovo materiale che Cupertino già utilizza per le lenti di copertura della fotocamera di iPhone 5S.

Un materiale rivoluzionario, più resistente e trasparente del Gorilla Glass che per il momento domina l’industria smartphone, anche se per il momento decisamente più costoso.

I vantaggi sarebbero molti, e non si possono tutti ricondurre semplicemente alla maggiore resistenza del materiale. Vediamoli insieme.

Il massimo della trasparenza

Sapphire Glass è stato già utilizzato da Apple per proteggere la fotocamera del suo iPhone 5S, come abbiamo già detto, e i motivi sono presto detti. La luce e i colori, passateci la spiegazione tecnicamente impropria, riescono ad attraversare molto facilmente questo materiale, restituendo luci e colori vividi e molto vicini a quelli originali.

I vantaggi sono innegabili: innanzitutto si potrebbe pensare ad una diversa tecnologia per gli schermi, che potrebbero consumare molta meno energia per restituire colori e illuminazioni adeguati. In aggiunta si potrebbe pensare a schermi illuminati meno, grazie appunto alla capacità di questo materiale di farsi attraversare dalla luce.

Vantaggi non solo per la resa dei colori, ma anche per la batteria, che continua ad essere il tallone d’Achille non solo degli iPhone, ma dell’industria smartphone in generale.

Il grande ostacolo sono i costi

Quello che rende questa eventualità meno verosimile sono i costi di questo materiale. Parliamo infatti di costi di produzione elevatissimi (stimati intorno ai 30$ per un Sapphire Glass della grandezza di uno schermo da 4 pollici), costi che al momento sono difficili da aggiungere ad un prodotto già decisamente più caro della concorrenza.

A meno che Apple non decida di sacrificare un po’ dei suoi profitti per staccare la concorrenza. Una scelta che l’azienda ha dimostrato di essere in grado di prendere nel passato, e che potrebbe ripetere anche oggi.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons