Office per iPad: le migliori alternative

La mancanza di Office su iPad si fa sempre più sentire, giorno dopo giorno.
Le migliori alternative alla suite Office di Microsoft su iPad

Microsoft, qualche settimana fa, ha annunciato di essere finalmente al lavoro su una versione full touch della suite, che dovrebbe arrivare su iPad nel 2014, probabilmente in primavera.

Non essendo al momento ancora disponibile, quindi, in questo articolo andremo dunque a vedere quali sono le migliori alternative alla suite Microsoft su iPad.

Dobbiamo ricordare che la compatibilità con Microsoft Office non è mai perfetta e le operazioni che possiamo portare a termine su iPad sono comunque basilari.

La suite iWork di Apple

Tra le alternative, la prima di cui vi parliamo è la suite iWork di Apple, composta dai programmi Pages, Numbers e Keynote.

Le tre app sono disponibili a pagamento (8,99 € ciascuna) per coloro che hanno acquistato il proprio iPad prima del 1 Settembre 2013, mentre sono disponibili gratuitamente per chi acquista un iPad o un iPhone dopo quella data.

Se avete un mac oppure rientrate in quella fascia di utenti che possono scaricare le app gratuitamente, questa è sicuramente la scelta migliore.

È pienamente compatibile con la suite iWork per Mac, un po’ meno con la suite Office di Microsoft, ma per compiere le operazioni basilari le app vanno comunque benissimo.

La suite QuickOffice di Google

Fino a poco tempo fa l’alternativa ad Office proposta da Google era Google Docs, disponibile solamente online.

Adesso finalmente abbiamo un’alternativa, prima a pagamento e adesso, grazie all’acquisizione di Google, gratuita.

Stiamo parlando di QuickOffice, una suite che comprende i tre principali editor di Office, Word, Excel e Powerpoint in un’unica applicazione.

Anche in questo caso le possibilità di modifica dei file sono veramente basilari e l’ottimizzazione dell’app non è ancora perfetta perché l’acquisizione da parte di Google è avvenuta da poco, ma specie se siete tra quegli utenti che ancora pagano la suite iWork può essere una buona scelta.

La suite Office2 HD

Ultima alternativa, di cui vi parliamo principalmente per dover di cronaca, è quella di Office2 HD.

Questa suite è a pagamento, nonostante costi meno del prezzo totale delle app Apple, e possiamo dire che come qualità non è particolarmente diversa dall’alternativa offerta da Google.

La differenza principale è che QuickOffice è distribuita in modo completamente gratuito, mentre Office2 HD si paga; a meno che abbiamo problemi specifici con le altre suite, come funzioni per noi importanti non presenti, è meglio lasciar perdere questa app.

Conclusione

Se dobbiamo trarre delle conclusioni da questa piccola guida, possiamo dire più di ogni altra cosa che forse è meglio aspettare che Microsoft porti su iPad la suite Office vera e propria.

Visto che l’attesa non dovrebbe essere ancora troppo lunga, la cosa migliore per adesso è di rivolgerci a dei programmi gratuiti, giusto per questi pochi mesi, in attesa di qualcosa della “vera suite” che, per adesso, ancora non esiste.

 

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons