Keylogger iPhone: una guida completa

Keylogger per iPhone, quali app utilizzare

C’è una categoria particolare di programmi, spesso sconosciuti alla maggior parte degli utenti, che possono essere utilizzati in molteplici modi (non sempre legali, tra l’altro).

Stiamo parlando dei Keylogger, che sono applicazioni molto piccole il cui scopo è quello di registrare ogni tasto premuto sul nostro dispositivo.

Tempo fa erano una prerogativa dei soli computer, e permettevano di essere installati sul nostro o su un altrui dispositivo in modo da sapere che cosa veniva digitato in nostra assenza oppure che cosa digitava il proprietario del computer.

Sono programmi che registrano tutto, tra cui i dati sensibili come le password.

Un programma del genere può essere installato anche sul nostro iPhone, e può diventare utile qualora abbiamo paura di dimenticarci username e password, considerando che solo noi sappiamo di aver installato un’applicazione del genere; se lo mettiamo sull’iPhone di un altro senza il suo consenso, chiaramente, non stiamo facendo una cosa proprio corretta.

I keylogger per iPhone

Se vi intendete un po’ del funzionamento di iOS, dove le applicazioni funzionano in modo nettamente separato l’una dall’altra, capirete come sia impossibile installare un’applicazione come quelle di cui abbiamo appena parlato su un iPhone “sano”: requisito indispensabile per il funzionamento è quindi quello di aver effettuato il jailbreak del nostro dispositivo, prima di procedere con l’installazione di questo tipo di applicazioni.

I keylogger possono poi essere reperiti sullo store Cydia, su cui possiamo trovare vari programmi del genere, e noi vi parliamo di due tra i più utilizzati e ricchi di funzioni.

iKeyGuard

Il primo programma del genere di cui vi parliamo si chiama iKeyGuard e può essere installato da Cydia, tramite la repository di BigBoss. Il download del tweak è gratuito, quindi possiamo premere il tasto “Installa” ed attendere il tempo di download.

A questo punto dovremo entrare in Safari, quindi digitare questo indirizzo: http://localhost:4444.

Comparirà adesso un messaggio che ci avviserà del funzionamento del tweak, anche se purtroppo verranno registrate solo poche parole alla volta, giusto per testarne il funzionamento: tramite l’app Impostazioni di iOS potremo quindi acquistare la licenza completa che registrerà in modo illimitato le digitazioni del nostro telefono, al prezzo di 9,99 $.

In questo modo potremo sapere sempre ciò che viene digitato sul nostro telefono quando utilizzato da altri.

iKeyMonitor

I produttori lo indicano come il miglior keylogger per iPhone, e probabilmente è così anche se va pagato subito: è scaricabile, comunque, solamente da Cydia, tramite la repository di BigBoss, ed utilizzabile solo su iPhone jailbroken.

Una volta installata riceveremo tutte le informazioni necessarie per il funzionamento ed avremo la possibilità di impostare ciò che vogliamo registrare, tra cui gli SMS, le password, i siti internet, i messaggi WhatsApp e questo risulta utile sia che siamo un’azienda e vogliamo monitorare alcuni aspetti dei nostri dipendenti, sia che siamo genitori e vogliamo monitorare il comportamento dei figli.

Chiaramente facciamo attenzione ai telefoni su cui installiamo questi programmi, come abbiamo detto ad inizio articolo, in quanto le implicazioni negative sono sempre dietro l’angolo.

 

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons