iPhone che si spegne: può essere colpa del caldo

Il caldo è pericoloso per il nostro iPhone

Vi è mai capitato che il vostro iPhone si spenga improvvisamente e senza preavviso?

Se la risposta è sì, leggete questo articolo, in cui parleremo di un problema che affligge tutti, dagli esseri umani, agli animali per arrivare ai telefoni cellulari: stiamo parlando del caldo.

Vedremo quindi come questo può essere dannoso per il nostro telefono e come cercare di evitare i problemi ad esso collegati.

Perché il caldo è pericoloso

Qualsiasi dispositivo elettronico per compiere il proprio lavoro normale (fare calcoli, eseguire programmi, anche semplicemente avviarsi) utilizza energia. Parte di questa energia viene impiegata per portare a termine l’operazione, all’interno di un chip detto processore, mentre parte viene espulsa sotto forma di calore.

Questo accade normalmente nei computer ma anche nei telefoni come l’iPhone, e i produttori hanno pensato ad un metodo per espellere questo calore; in un computer ci sono delle ventole, in un iPhone viene semplicemente utilizzata la scocca esterna, che a contatto con l’aria disperde il calore accumulato all’interno.

Questo meccanismo funziona fin quando il calore della scocca o dell’aria non supera quello dell’iPhone: se, ad esempio, dimentichiamo il telefono sotto il sole diretto, la temperatura esterna (del “guscio” dell’iPhone) salirà molto ed essendo superiore a quella interna il calore verrà trasferito all’interno, verso il processore.

Apple ha pensato ad un sistema di sicurezza per fare in modo che il telefono si spenga quando la temperatura supera un certo limite, in modo che il processore smetta di funzionare all’improvviso cessando così di produrre calore. Certo, se il telefono sta ancora sotto il sole questo non risolverà nulla e i componenti interni potrebbero addirittura fondersi (!) ma se siamo in una situazione intermedia si tratta di un “campanello di allarme” ad indicarci che dobbiamo mettere il telefono in un luogo più fresco.

Come evitare il surriscaldamento

Se abbiamo sperimentato questo problema almeno una volta, sappiate che si tratta di una cosa normale, che succede a tutti i dispositivi del genere.

Quello che dobbiamo fare per evitarlo è semplicemente fare attenzione ad evitare situazioni troppo “calde”. Ovviamente il non lasciare l’iPhone sotto il sole è una cosa basilare, la sanno tutti, ma ci sono anche altre situazioni che possono aumentare il calore.

L’umidità, ad esempio, tende a non far dissipare il calore in modo ottimale e anche se la temperatura non è troppo alta il problema potrebbe verificarsi lo stesso; evitiamo quindi di tenere l’iPhone in luoghi molto umidi, come il bordo di una piscina d’estate.

Anche alcune operazioni che facciamo possono far aumentare il calore prodotto: un esempio può essere l’esecuzione di app o giochi particolarmente pesanti, che come dicevamo prima eseguono molti calcoli aumentando anche il calore emesso; altra cosa è la ricarica, visto che anche il trasferire corrente elettrica dalla presa a muro alla batteria genera calore.

Cerchiamo quindi di evitare, nelle ore calde, questi due tipi di operazioni, e se proprio non possiamo farne a meno (in particolare della ricarica) facciamole all’interno, e in una stanza fresca. In questo modo potremo limitare il più possibile il problema del surriscaldamento.

Nel caso, poi, lo spegnimento improvviso si prolungasse anche nei mesi più freschi, il problema potrebbe non dipendere dal caldo e conviene rivolgerci ad un Apple Store per ricevere assistenza.

 

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons