iPhone 7: i modem LTE saranno di Intel

intelTerremoto in casa Apple, o forse sarebbe il caso di dire in casa Qualcomm. iPhone 7 potrebbe, infatti, essere l’ultimo a includere i modem LTE del produttore asiatico, dato che la casa di Cupertino starebbe per stringere un accordo con Intel, azienda statunitense che già fornisce le CPU per tutta la serie di computer di Apple.

L’azienda americana avrebbe già messo al lavoro oltre 1.000 ingegneri per cercare di portare a casa un contratto che farebbe gola a molti: la fornitura per iPhone 7 (in entrambe le versioni) dei modem LTE, quelli che vengono utilizzati dagli smartphone di Cupertino per la connettività mobile.

Il caso

Secondo i più informati, gli iPhone che saranno destinati ai mercati emergenti dovrebbero già includere il modem dell’azienda statunitense, mentre per tutti gli altri si continuerà ad utilizzare Qualcomm. Questo ovviamente, solo per il prossimo modello, dato che tra due generazioni la casa di Cupertino dovrebbe passare completamente alle forniture di interni, azienda che sarebbe capace di fornire un modem LTE molto più evoluto: supporto per 29 bande, consumi bassissimi e quindi la quadratura del cerchio, dato che i problemi di durata di batteria sembrano essere ancora in cima alle preoccupazioni di Apple.

Si tratta di una grossa rivoluzione, dato che Qualcomm, azienda comunque forte anche nel settore Android, deve molto dei suoi profitti proprio all’azienda di Cupertino. Non sono chiari i motivi che hanno portato Apple a orientarsi verso altri produttori, anche se sembra che le capacità tecnologiche offerte dal modem lntel abbiano poi, a conti fatti, fatto la differenza.

Niente ancora di certo

Il ciclo dei pettegolezzi che riguardano iPhone 7 è appena iniziato e già abbiamo le prime notizie bomba: si tratterebbe di un grandissimo cambiamento però anche se dovrebbe volgere, come detto prima, soltanto i paesi emergenti, una strategia che consentirebbe ad Apple di provare il modem interno su un numero ridotto di dispositivi, senza correre appunto alcun tipo di rischio.

Sul nostro sito continueremo a tenervi aggiornati, come nostro solito, su tutte le prossime novità smartphone e computer di Apple: la notizia di oggi è forse rivolta a un pubblico più appassionato di tecnicismi, ma non vuol dire che abbia le sue notevoli ripercussioni anche sull’utente medio che, dal passaggio al nuovo, potrebbe guadagnarci, e molto, a livello di durata di batteria.

Secondo alcune fonti, l’accordo sarebbe già fatto, ma per Intel sembra essere ancora presto per festeggiare, dato che Apple si è riservata ancora qualche settimana per decidere definitivamente sulla questione. Secondo i beninformati, Intel ce la dovrebbe fare a spuntare il prestigioso e remunerativo contratto offerto da Apple. Staremo a vedere.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons