iPhone 6s: meno Chip, ma più potenza?

iPhone 6SChe sia iPhone 6S o 7, nessuno, soprattutto chi ama la tecnologia, proprio può fare a meno di parlarne. Oggi però non vi parliamo soltanto (o almeno non solo) di novità e di nuove feature, ma piuttosto di un importantissimo problema relativo alla costruzione interna del prossimo smartphone di Apple.

Secondo indiscrezioni che arrivano dalla Cina, infatti, gli attuali 10 chip interni (che servono per gestire un gran numero di cose del telefono, dai calcoli alla grafica, passando per la rete wifi, Bluetooth, LTE etc) potrebbero essere integrati, passando ad un numero totale di 3. Si tratta, e vedremo dopo perché, di un enorme vantaggio.

Perché meno chip?

Meno chip vuol dire innanzitutto meno dispersione e dunque meno necessità, per quanto riguarda l’elettricità, di viaggiare lungo la scheda da una parte all’altra. Questo si traduce in consumi molto ridotti, con calcoli e parallelismo tra i diversi chip molto più integrati, il che si traduce in generale in maggiore efficienza dell’intero dispositivo.

Avremo dunque un iPhone 6s (o un iPhone 7 che dir si voglia, starà ad Apple decidere), decisamente più performante, con tutto quello che ne consegue sul piano dei consumi e delle prestazioni.

Non sarà l’unica novità

Non sarà l’unica novità a livello hardware, dato che pare che secondo le indiscrezioni più accreditate, Apple potrebbe inserire un sistema Force Touch (lo stesso che avrete ammirato su Apple Watch) anche sul suo prossimo smartphone di punta.

Si tratta di qualcosa di estremamente importante e che potrebbe segnare ancora di più il distacco tra Apple e le altre aziende che si occupano di telefonia mobile. Il sistema Force Touch permetterebbe infatti di utilizzare molte più gesture e molte più modalità di tocco per fare quello che si vuole sul proprio smartphone.

Batteria più capiente?

Il dispositivo potrebbe avere al tempo stesso una batteria decisamente più compatta e al tempo stesso più capiente (a livello di carica portata). Si tratta di qualcosa di assolutamente necessario dato che anche con iPhone 6 si stanno avendo problemi di durata, con moltissimi utenti che non riescono ad arrivare a fine giornata con una sola carica del dispositivo, soprattutto se con un utilizzo intenso.

Problema che sicuramente non può essere risolto tutto in una volta, ma che passo passo potrebbe comunque essere migliorato e di molto.

Staremo a vedere cosa può offrire Apple con il prossimo iPhone 6S.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons