iPhone 6: domani la presentazione – ecco le novità più importanti

iPhone 6 leakFinalmente ci siamo. Tramonta l’era di iPhone 5S e arriva quella di iPhone 6, lo smartphone che prenderà il trono di top gamma made in Cupertino. Dopo un’attesa spasmodica come poche si aprirà il sipario al Flint Center e il mondo potrà finalmente ammirare il frutto degli sforzi degli ingegneri di Apple.

C’è profumo di rivoluzione, o quantomeno di riforma, dato che lo smartphone in questione sembra essere il primo effettivamente appartenente all’era post-Jobs, uno smartphone che contravviene a molti dei dogmi creati proprio dal trapassato padre-padrone di Apple.

Tra le novità più importanti infatti figura proprio lo schermo, che non sarà più di dimensioni ridotte e raggiungibile in ogni angolo con una sola mano, ma di dimensioni più importanti, seguendo quelle che erano state le orme tracciate dal nemico di sempre, Samsung.

Presentazione in grande stile per il primo smartphone di Cook

Come abbiamo già detto in apertura sarà il primo smartphone di Tim Cook, uno smartphone che guarda con più razionalità alle ricerche di mercato e che fa meno affidamento sulla genialità del CEO. Dopotutto era un po’ questo il biglietto da visita di Tim Cook: calcolatore e organizzatore, più che genio visionario alla Steve Jobs.

Il risultato è tutto nello schermo, in quei 0.8 pollici di diagonale in più che oltre ad allargare lo schermo allargano anche le vedute di Apple, azienda che in questa circostanza si è dimostrata capace di cambiare ed abbandonare i vecchi dogmi, soprattutto quando questi non sembrano più essere più aderenti alla realtà.

Finalmente si paga con iPhone

La grande rivoluzione però non sarà nei pollici, ma nella possibilità che, ormai sembra un’eventualità sempre più possibile, si possa finalmente pagare con iPhone 6. Si tratterebbe di un sistema integrato tra Passbook, account iTunes (dove è registrata la vostra Carta di Credito) e iPhone e permetterebbe di utilizzare lo smartphone di Apple come mezzo di pagamento in tutti gli esercizi commerciali che lo accetteranno.

Questo, combinato al sensore che riconosce le impronte digitali, fornirà a tutti coloro che entreranno in possesso del prossimo smartphone Apple la possibilità di pagare senza rallentamenti e senza la necessità di ricordarsi PIN di alcun tipo, una vera e propria rivoluzione nel campo dei pagamenti digitali.

Un sistema molto più efficiente di PayPal e delle carte prepagate, che se accoppiato con i dispositivi “low cost” da 8GB recentemente offerti da Apple, potrebbe portare i pagamenti digitali in tante aree del mondo dove la carta di credito non è ancora una realtà matura.

In molti attendono anche iOS 8

Novità anche dal lato software, con iOS 8 che dovrebbe diventare finalmente disponibile anche per chi non ha un account sviluppatore. Sembrano essere molte le novità del prossimo sistema operativo di Apple, che manterrà però l’aspetto del suo predecessore, quell’iOS 7 che aveva fatto storcere, almeno sul lato grafico, la bocca a molti.

Non sappiamo ancora se Apple ci riserverà, con il passaggio alla Golden Master che in realtà non è ancora arrivata, qualche novità.

Per il resto c’è già bagarre sui dispositivi supportati: alcune funzioni non gireranno su iPhone 4S, e alcune, dicono i più maliziosi, addirittura su iPhone 5, un dispositivo relativamente nuovo. Staremo a vedere.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons