iPhone 5S: batteria che dura poco – come risolvere

Cme far aumentare la durata della batteria dell'iPhone 5S

L’iPhone 5S è l’ultimo modello di telefono immesso sul mercato da Apple, e rispetto agli altri modelli è anche il più potente.

E il più sottile. Queste parole potrebbero far riflettere sul fatto che inserire componenti sempre più potenti in uno spazio sempre più piccolo potrebbero portare, alla lunga, a sacrificare qualcosa: e infatti Apple sembra non preoccuparsi della durata della batteria, che tende a diminuire sempre di più.

In realtà ci sono una serie di piccoli accorgimenti per aumentarne la durata.

In linea di massima, più servizi disattiviamo, meno utilizziamo app pesanti ed internet, più la batteria durerà: andiamo a vedere un po’ di questi accorgimenti da prendere per cercare di far arrivare il nostro iPhone 5S a fine giornata.

Come aumentare la durata della batteria

  • Una delle caratteristiche dell’iPhone 5S che salta all’occhio è l’effetto Parallax: è quell’effetto che inclinando il telefono fa muovere lo sfondo, restituendo un effetto simil-tridimensionale. È bello, ma deve utilizzare continuamente la potenza del processore scaricando la batteria più velocemente; disattiviamolo tramite la schermata delle impostazioni.
  • Ci sono anche delle applicazioni, piuttosto pesanti, il cui utilizzo fa diminuire drasticamente la batteria residua: i giochi tridimensionali, ad esempio, fanno parte di queste applicazioni; utilizziamoli solo quando abbiamo il caricabatterie a portata di mano, mentre se vogliamo giocare quando non siamo in casa optiamo per giochi più leggeri.
  • Ci sono molte app che, per mandarci le notifiche, si collegano continuamente ad internet: tra queste Facebook, Twitter, WhatsApp. Alcune non possiamo disattivarle, ma per altre conviene disattivare le notifiche in modo da alleggerire il carico di lavoro per l’iPhone.
  • Collegato al discorso precedente, se entriamo in Impostazioni, Mail Contatti e Calendari abbiamo la possibilità di scegliere ogni quanto tempo controllare la presenza di nuove mail: non mettiamo ogni minuto, visto che difficilmente le mail sono così urgenti, ma impostiamo un tempo piuttosto lungo o addirittura il controllo manuale per risparmiare batteria.
  • Quando siamo a casa, se abbiamo una connessione Wi-Fi attiva, ricordiamoci di attivarla anche sull’iPhone, in modo che il telefono la sfrutti anziché utilizzare la connessione telefonica, che fa consumare più batteria.
  • Se siamo in un posto in cui il telefono prende male, possiamo disattivare la connessione 3G/4G a favore della connessione EDGE, più lenta ma dalla recezione migliore. Se sappiamo che il segnale per l’altra linea è poca, disattivandola eviteremo che l’iPhone la cerchi continuamente e risparmieremo così batteria.
  • La localizzazione, e in caso il modulo GPS integrato nell’iPhone, sono tra i componenti che fanno cadere più velocemente la percentuale di batteria residua: ricordiamo di disattivarli, a meno di utilizzare app di navigazione satellitare.
  • Anche la luminosità dello schermo fa consumare molta batteria, pertanto conviene sempre tenerla al minimo indispensabile per vedere lo schermo. Se, poi, non avete troppo bisogno di modificare di continuo la luminosità disattivate la luminosità automatica dalle impostazioni, anche questa è una funzionalità che consuma molta batteria.

Presi uno ad uno, magari, questi consigli non sono risolutivi, ma se ne seguiamo molti (anche se non tutti) noteremo che l’autonomia della batteria aumenterà.

In caso i problemi continuassero, sarà il caso di recarsi in un Apple Store, dove dopo le verifiche di rito, il telefono vi verrà cambiato.

 

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons