iPad Mini 2 caduto in acqua: come tentare di recuperarlo

iPad Mini caduto in acqua

Un qualsiasi dispositivo elettronico a contatto con l’acqua va incontro, quasi sempre, a danni,  danni ai quali spesso non si può porre rimedio.

S seconda del tipo di contatto e anche in base al tempo di immersione, è però possibile tentare di salvare il device.

La guida che stiamo per proporre può essere applicata a tutti i dispositivi elettronici, anche se ci concentreremo su come recuperare un iPad Mini 2 caduto in acqua.

iPad Mini caduto in acqua: cosa fare?

Ecco la lista dei suggerimenti da seguire nello sfortunato caso in cui il vostro iPad Mini dovesse cadere in acqua:

  • Rimuovere l’iPad Mini dall’acqua il prima possibile, ricordando che ogni secondo è prezioso e che un secondo in più di immersione potrebbe rendere il device inutilizzabile.
  • Spegnere l’iPad Mini per evitare corto circuiti.
  • Rimuovere la cover, se applicata, e procedere asciugando accuratamente il dispositivo (è importante che l’iPad Mini non resti umido). Solitamente non è necessario rimuovere anche le pellicole protettive applicate sullo schermo, ma nel caso in cui dovessero essersi formate alcune bolle d’acqua consigliamo di rimuovere anche le pellicole.
  • Fare particolare attenzione ad asciugare le cavità dell’iPad Mini, come l’ingresso per le cuffie, quello per il caricatore, i tasti per il controllo del volume e il tasto superiore di accensione. Generalmente l’acqua tende a restare intrappolata, danneggiando irrimediabilmente il dispositivo.

Sacchetto di riso

Dopo aver seguito tutti i consigli della lista precedente, si è pronti per spostarsi al passaggio successivo, che consiste nel porre l’iPad Mini in un sacchetto di riso. Il device deve essere lasciato all’interno del sacchetto per un tempo minimo di 36 ore, al termine delle quali sarà possibile rimuovere e constatare le condizioni dell’iPad Mini caduto in acqua.

Se dopo aver rimosso il device dal sacchetto di riso notiamo che l’umidità è sparita del tutto si potrà procedere con l’accensione dell’iPad Mini. Nel caso in cui siano ancora presenti tracce di umidità bisogna aspettare, perché accenderlo potrebbe danneggiarlo.

Quindi in quel caso bisognerà porre nuovamente il gioiellino della Apple all’interno del sacchetto utilizzato precedentemente.

Qual è la probabilità di salvare l’iPad Mini?

Partiamo dicendo che la caduta in acqua è un problema serio. La possibilità di esito positivo di questa guida variano da situazione a situazione. In particolare i fattori che determinato il successo (o l’insuccesso) sono:

  • Tempo di immersione
  • Tipo di acqua (l’acqua salata è più corrosiva)
  • iPad Mini accesso o spento (è preferibile che sia spento)
  • Percentuale di carica della batteria (più è carico maggiore è la potenza del corto circuito)

Prevenire la caduta in acqua

Prevenire la caduta in acqua è possibile. Prima di tutto bisogna fare molta attenzione quando si utilizza il proprio iPad Mini, stando lontani, se possibile, non solo dall’acqua ma da qualsiasi liquido. Un buon sistema per la protezione consiste nell’acquistare una custodia impermeabile.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons