iOS 9 bucato di nuovo, ma non sarà pubblico il jailbreak

iOS9Un milione di dollari: è questa l’incredibile cifra che si è portato a casa il team di hacker che ha creato il più segreto dei jailbreak per iOS 9. A pagarlo è stata Zerodium, azienda che da sempre è impegnata nella compravendita di 0day e di altri tipi di sistemi di ingresso illecito nei dispositivi.

Il sistema, creato da hacker non meglio precisati, sarà messo a disposizione dell’enorme parco clienti di Zerodium, azienda che vanta contratti con aziende del settore governativo e con grossi conglomerati della finanza.

Il jailbreak senza intervento dell’utente

Ovviamente non si trattava di un jailbreak qualunque, ma di un jailbreak che sarebbe dovuto avvenire senza alcun tipo di interazione con l’utente, se non il visitare una pagina web con un browser qualunque presente su iPhone, oppure aprire un SMS. Un’impresa difficile, ma a quanto pare non impossibile, dato che il gruppo di misteriosissimi hacker ha messo a disposizione proprio quel codice in grado di compiere quanto richiesto dal bando di Zerodium.

Anche Apple può essere bucata?

Secondo il fondatore dell’azienda Zerodium, Chaouki Bekrar, anche se Apple ha messo in piedi una struttura davvero imponente a protezione dei propri smartphone, si tratta comunque di sistemi elettronici che possono essere, in un modo o nell’altro, perforati, come dimostra il successo riportato da quelli che sono gli hacker che si sono portati a casa il premio.

Le vulnerabilità non saranno condivise con Apple

Le vulnerabilità così scoperte non saranno condivise con Apple, dato che saranno appunto vendute ai clienti dell’azienda. Si tratta di una pratica dalla dubbia legalità, ma contro la quale probabilmente Apple non potrà nulla, dato che i tempi della giustizia arriveranno al verdetto dopo anni, quando della vulnerabilità di iOS, con ogni probabilità, non ci sarà più traccia.

Si tratta di qualcosa che però lascia comunque con il fiato sospeso e con qualche dubbio, dato che non si riesce a capire nelle mani di chi finirà una vulnerabilità del genere. Probabilmente saranno coinvolte agenzie come la NSA, che già esercitano un controllo piuttosto intenso sulle reti mobili. Staremo a vedere, sta di fatto che gli scenari che si aprono sembrano essere davvero terrificanti per la nostra privacy.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons