Google Glass: ci sarà un po’ di Apple nel progetto

Google GlassGoogle Glass non è uno dei progetti di Google che hanno riscosso il maggior successo. A parte lo sparuto gruppo di appassionati che ha infatti sborsato cifre considerevoli per acquistare i primi prototipi, non sembra che il prodotto abbia avuto la diffusione che Big G si aspettava.

Per questo i dirigenti di Google hanno deciso di mescolare le carte in tavola e di affidare il progetto niente di meno che ad una vecchia conoscenza di Apple, tale Tony Fadell, che gli appassionati di prodotti Apple ricorderanno come il padre del primo iPod.

Fadell, che ha abbandonato Apple diversi anni fa per dedicarsi al suo progetto Nest, che produce dispositivi, in maggior parte termostati, per case smart, è stato messo a capo del progetto di Google, con la speranza di trovare una collocazione di mercato e di utilizzo ad un prodotto che, più che attirare appassionati, è riuscito a destare più qualche preoccupazione.

Preoccupazione, sì, perché si tratta di un dispositivo che in molti, soprattutto coloro che non lo utilizzano, ritengono come una intollerabile intromissione nella privacy, con tantissimi bar e pub della Bay che hanno addirittura vietato l’ingresso agli avventori che utilizzano gli occhiali speciali di Google.

Una strada che Apple non sembra voler seguire

Quella dei dispositivi “indossabili” sembra essere una strada che Apple non è disposta a percorrere, vuoi perché non si crede in questo tipo di integrazioni, vuoi perché si ritiene il mercato ancora immaturo per questo tipo di dispositivi.

Sta di fatto che, nonostante l’Apple Watch, sembrano essere pochissimi i progetti che riguardano tecnologia indossabile Made in Cupertino, situazione che, stando sempre ai bene informati, non sembra essere destinata a cambiare, almeno per il futuro a più breve periodo.

Gli appassionati Apple continueranno dunque ad utilizzare dispositivi non indossabili e tradizionali, anche se con il miglioramento di Siri e delle tecnologie hands off sembrerebbe proprio quello il futuro: dispositivi in grado di interagire con noi e con il mondo senza essere qualcosa di troppo separato da noi stessi.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons