Loading...

Finalmente risolto il bug per i contenuti espliciti: ecco cosa c’è da sapere

risultati vendite appleÈ arrivata una possibile soluzione ad un fastidioso bug che non permette di riprodurre contenuti espliciti sui dispositivi Apple e su Apple Music.

Vediamo insieme cosa è successo e come si è riusciti a risolvere il problema.

Buona lettura.

Risolto bug Apple per contenuti espliciti

Da quando Apple ha rilasciato iOS 12 ci sono state moltissime segnalazioni per assistenza riguardo l’app Musica e le relative restrizioni. Sembra che l’applicazione non consenta di ascoltare alcuni brani classificati e definiti come espliciti. Questo potrebbe sembrare normale, ma accade anche se l’utente ha precedentemente dato il consenso alla riproduzione di questo tipo di contenuti.

Come fare per risolvere il bug e per abilitare anche i brani espliciti di musica sul proprio dispositivo? Se si avvia l’applicazione e si selezionano alcuni brani definiti come espliciti, una finestra pop-up avvisa l’utente che per poterli riprodurre risulta necessario dare il consenso ai contenuti espliciti per disabilitare le restrizioni dell’iPhone.

Il problema è che, pur seguendo le istruzioni del pop-up, l’applicazione musica non riusciva a riconoscere le modifiche e continuava a richiedere sempre l’abilitazione dei contenuti espliciti. Sono in molti ad avere questo problema e, se anche voi lo avete, potete provare questa semplice procedura che per molti ha risolto definitivamente il bug.

Bisogna prima di tutto chiudere l’applicazione Musica dal multitasking e aprire l’applicazione Podcast. Attendere per qualche secondo un messaggio di sistema dove sarà chiesto di consentire la riproduzione dei contenuti espliciti. Basta accettare cliccando su Consenti contenuti espliciti per risolvere il fastidioso problema.

Una volta che riaprirai Musica, finalmente tutti i brani espliciti potranno essere riprodotti senza avere particolari problemi. Il bug dovrebbe essere risolto perché legato solamente all’applicazione Musica, per cui, se ne viene utilizzata un’altra, come ad esempio Podcast o magari anche semplicemente iTunes, la nostra scelta viene accettata e di conseguenza correttamente memorizzata.

In questo modo il problema dovrebbe essere facilmente risolvibile, speriamo che questa soluzione funzioni anche per tutti voi che state leggendo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2019 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons