E’ sicuro usare l’App della mia banca su iPhone?

Le app delle banche per iPhone sono sicure?

Nel corso del tempo, gli smartphone hanno acquisito sempre più un ruolo di rilievo nella nostra vita.Oltre che ad utilizzarli per navigare in internet e giocare, molti li utilizzano anche per le operazioni finanziarie come consultare il proprio conto corrente.

Ma è sicura questa operazione, oppure è preferibile aspettare e collegarsi ad internet da un computer?

Vari tipi di rischio

I rischi nell’effettuare un collegamento a pagine internet sensibili sono di vario tipo.

In generale le app delle banche hanno la stessa sicurezza dei siti internet delle stesse, in quanto la crittografia dei dati è esattamente la stessa.

Un’app, infatti, non è altro che un modo più semplice per collegarsi ad una specifica pagina internet, ma il risultato è esattamente il medesimo.

I rischi quindi non derivano dalla sicurezza dell’app in sé, ma principalmente da due fattori che possono far sì che i nostri dati possano essere visualizzati da terzi: la sicurezza delle reti Wi-Fi su cui navighiamo e il fatto che, per far prima, molti utenti evitano di inserire ogni volta la password per accedere a queste app.

Reti sicure e reti meno sicure

Se dovete scegliere una rete per collegarvi all’app della vostra banca per consultare i vostri dati, è sempre e comunque preferibile utilizzare una rete mobile.

Se avete paura delle intercettazioni, sappiate che le forze dell’ordine (che sono le uniche che potrebbero “intercettarvi” previa richiesta all’operatore) potrebbero avere altri modi per accedere ai vostri dati se volessero: per questo potete stare abbastanza tranquilli su questo piano.

Per quanto riguarda invece le reti Wi-Fi, queste sono sempre e comunque meno sicure: un conto è se parliamo della rete di casa, meglio se protetta, di difficile penetrazione, un’altra cosa è utilizzare una rete pubblica, anche se protetta.

Infatti non possiamo mai sapere chi controlla questa rete, e ci sono software che consentono di vedere tutto quello che sta facendo un ignaro utente collegato, quindi mostrare ad un eventuale malintenzionato tutto quello che vediamo noi,

In generale, meglio evitare di utilizzare queste app da reti Wi-Fi non di nostra proprietà.

Lasciare aperta la nostra app

Non credo che ci sia qualcuno che inserisca ogni volta che utilizza l’applicazione la password di Facebook o di Twitter: sicuramente molti utenti evitano di inserire anche la password per accedere all’app della propria banca.

Questo lascia praticamente campo libero ad un utente che possa aver rubato il nostro telefono oppure che lo prenda, anche per qualche minuto senza che ce ne accorgiamo, entri nell’app, controlli le informazioni e lo rimetta dov’era.

Proprio per questo motivo, non dovuto tanto alla sicurezza intrinseca dell’applicazione ma più frequentemente ad una nostra mancanza, non è troppo sicuro utilizzare le app delle banche sul nostro iPhone, salvo ovviamente prendere le dovute precauzioni (PIN, password sempre richiesta) se utilizziamo spesso un’app del genere.

 

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons