Come utilizzare la Nike FuelBand con iPhone 5s

Cme utilizzare la Nike Fuelband con l'iPhone

L’articolo di oggi è dedicato a chiunque abbia bisogno di fare sport, o comunque cerchi un modo per monitorare i propri movimenti.

Parliamo infatti di Nike FuelBand, un accessorio molto utile che si presenta come un normale braccialetto da polso e che ci permette di monitorare i nostri movimenti, se tenuto sempre al braccio.

L’idea di fondo sta nel fatto che ogni giorno dobbiamo muoverci abbastanza da poter guadagnare un certo numero di “punti”, detti “Fuel”, per una soglia che aumenterà sempre di più.

In questo modo, se prendiamo la cosa come una sfida personale, il braccialetto ci indurrà a fare sempre più movimento con il passare dei giorni.

Nike, produttore dell’accessorio, ha inoltre integrato il tutto con i dispositivi iOS, tra cui l’iPhone 5S: andiamo a vedere come utilizzare l’accessorio con il nostro telefono.

La prima configurazione

Inspiegabilmente, la prima configurazione deve essere effettuata da computer. Non ci sono alternative, dobbiamo averne uno altrimenti il dispositivo non funzionerà, e dovremo aprirlo ed utilizzare la connessione USB per configurare il dispositivo la prima volta, concomitante tra l’altro con l’iscrizione gratuita al sito Nike.

Tramite questa configurazione potremo impostare una serie di funzioni ed inserire i dati su di noi, in modo che l’accessorio possa essere adattato alle nostre esigenze; fatto questo procedimento una sola volta possiamo iniziare ad utilizzare da iPhone l’accessorio.

L’utilizzo con iPhone 5S

Il dispositivo registrerà i movimenti dal nostro polso semplicemente stando attivo in standby e comunicherà con il nostro telefono solamente quando li connetteremo, il che può essere fatto anche una volta ogni tanto (meglio se una volta al giorno, per avere un’utilità).

Per prima cosa dobbiamo configurare l’accessorio dal computer come abbiamo detto prima, quindi metterlo al nostro polso ed utilizzarlo per almeno una giornata. A questo punto dovremo attivare la connessione Bluetooth sull’iPhone, quindi scaricare da App Store l’app del servizio.

Apriamo quindi l’app, che ricercherà l’accessorio nelle vicinanze, per poi “scaricare” sul telefono tutti i nostri dati e il monitoraggio ordinato giorno per giorno; potremo così sapere tutto dei nostri movimenti, giorno per giorno, avere a disposizione une grafico aggiornato che potrà essere consultato quando vogliamo e, soprattutto, condiviso con gli amici in particolare se hanno anche loro la stessa app e vogliamo organizzare allenamenti di gruppo.

Ricordiamo che, per quanto lunga, la durata della batteria dell’accessorio non è illimitata e deve essere ricaricata almeno una volta ogni 3-4 giorni.

 

Articoli che ci piacciono:

loading...

2 commenti

  1. È possibile che il mio iPhone 5s non riesce a “trovare” il braccialetto ?
    Ancora non sono riuscita a collegarlo 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons