Come ricaricare la batteria di iPhone in spiaggia

Come caricare l'iPhone quando siamo in spiaggia

Quando in estate andiamo al mare e stiamo in spiaggia, tutto ciò che vogliamo è rilassarci.

Possiamo farlo con un libro, con un giornale di enigmistica oppure semplicemente dormendo, ma difficilmente riusciamo a rinunciare al nostro iPhone: la tentazione di consultare i social network o le app di messaggistica è troppo forte.

Il problema è che in spiaggia, a causa del troppo sole, la luminosità del telefono deve essere tenuta alta e questo porta ad un consumo troppo rapido della batteria.

Posto che non ha senso tornare a casa solo per caricare il telefono perdendo così l’occasione di abbronzarci, una delle soluzioni può essere quella di caricare il telefono direttamente in spiaggia.

Non essendo possibile fare come in una pubblicità di qualche anno fa, tre buchi nella sabbia ed inserire la spina, le soluzioni che vi proponiamo sono la classica batteria esterna e la batteria a ricarica solare, ciascuna con i propri pregi e difetti.

La batteria esterna

Se avete un iPhone, probabilmente vi sarete informati almeno una volta su questo tipo di accessori: infatti si tratta di batterie che vanno ricaricate a casa, come gli altri dispositivi, tramite un caricabatterie tradizionale provvisto di presa a muro, quindi vengono portate con noi in uno zaino o in una borsa e collegate all’iPhone per trasferire la carica contenuta dall’accessorio al telefono; alcune di queste garantiscono anche quattro ricariche dell’iPhone con una sola ricarica della batteria esterna.

Chiaramente, visto che possiamo portarle al lavoro oppure in giro, possiamo anche portarle in spiaggia; l’attenzione deve essere rivolta soprattutto al surriscaldamento proprio come per il telefono, quindi dobbiamo fare attenzione a non lasciarle sotto la luce solare diretta o comunque in una borsa a sua volta sotto il sole.

Le batterie esterne si trovano in tutti i negozi di elettronica e possono essere facilmente reperite anche su internet in base alle nostre necessità; facciamo solamente attenzione a ricaricarle a loro volta quando stanno per esaurire la carica, altrimenti il loro utilizzo risulterebbe inutile.

Batteria a ricarica solare

Le batterie a ricarica solare funzionano esattamente come le altre batterie esterne, con la differenza che possono essere caricate sia tramite presa a muro, sia grazie all’energia diretta del sole.

Ovviamente la ricarica solare è molto più lenta di quella normale, e questo implica tenere la batteria sotto il sole per molto tempo per assicurare anche una sola ricarica completa; questo fatto porta,mquando l’utilizzo è intenso, ad una rapida usura dell’accessorio, che perderà presto molta della sua capacità riapetto a quando lo abbiamo acquistato.

L’accessorio in sé è quindi utile, perché per utilizzarlo non siamo vincolati alla presa elettrica, e anche perché stiamo facendo bene per l’ambiente; tuttavia quando lo acquistiamo dobbiamo anche considerare che se abbiamo intenzione di utilizzarlo spesso in spiaggia probabilmente non riusciremo ad utilizzarlo di nuovo l’estate prossima, e andrà quindi acquistato di nuovo.

Sulla base di queste informazioni potete effettuare la vostra scelta, considerando che a nostro avviso le batterie a ricarica solare non hanno ancora raggiunto livelli di qualità tali da poter essere utilizzate al meglio.

 

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons