Come ricaricare iPad in spiaggia

Come ricaricare in spiaggia il nostro iPad

L’estate. Andare al mare, nuotare, prendere il sole sono le attività che più frequentemente compiamo in spiaggia, e mentre siamo lì che ci abbronziamo è anche bello avere qualcosa da fare, come leggere un libro o completare un cruciverba.

Certo, possiamo affidarci alla buona vecchia Settimana Enigmistica ma se abbiamo un iPad probabilmente avremo anche a disposizione molte app da poter utilizzare come meglio crediamo per fare queste attività e magari navigare anche su internet, cosa che il cartaceo non ci consente.

Generalmente l’iPad non ha problemi di batteria ma in spiaggia, sotto il sole, le cose cambiano: dovendo tenere la luminosità al massimo (altrimenti non vedremmo nulla) la batteria si scaricherà piuttosto velocemente, e dovremo sopperire in qualche modo per poter utilizzare il dispositivo per un tempo prolungato.

Noi vi proponiamo due soluzioni: la prima è la classica batteria esterna, la seconda è la batteria a ricarica solare. Andiamo a vedere pregi e difetti di entrambe.

Batteria esterna per iPad

Le batterie esterne non sono utili solamente quando siamo in spiaggia, ma in generale quando non siamo in casa, specie se abbiamo a disposizione anche uno smartphone la cui batteria è molto limitata.

Le batterie esterne vanno ricaricate prima di utilizzarle, la notte, in contemporanea con gli altri dispositivi; quindi inizieremo ad utilizzare l’iPad e, quando avrà raggiunto livelli di carica piuttosto bassi, potremo utilizzare la batteria esterna che passerà la sua corrente elettrica al dispositivo in modo da farlo durare più a lungo.

L’inconveniente di portare in spiaggia questo tipo di batteria è che dobbiamo fare attenzione a non tenerla sotto il sole, perché la vita dell’accessorio si accorcerebbe molto, visto che si possono superare tranquillamente i quaranta gradi. Facciamo, quindi, molta attenzione quando la utilizziamo e anche quando la lasciamo in uno zaino o in una borsa, che non deve essere sotto il sole.

Batteria a ricarica solare

Se andiamo in spiaggia, generalmente andiamo per prendere il sole. E di sole ce n’è in abbondanza per tutti, anche per i caricabatterie a ricarica solare.

Non c’è molto da dire per quanto riguarda queste batterie: possiamo ricaricarle sia come le normali batterie esterne, quindi tramite la ricarica a muro, sia mettendole alla luce per assorbirne l’energia in modo da poter ricaricare la batteria esterna, quindi l’iPad.

Il problema principale di questo tipo di batterie è che dovendo tenerle alla luce solare e non essendo ancora tecnologicamente troppo avanzate utilizzarle porterà ad un’usura piuttosto rapida della batteria esterna stessa, tanto che la sua capacità di ricarica diminuirà drasticamente se la utilizzeremo per tutto il periodo estivo.

Conviene quindi acquistarne una a poco prezzo, considerando anche che se non siamo appassionati di trekking non la utilizzeremo molto nei mesi invernali e probabilmente il prossimo anno non sarà performante come appena acquistata.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons