Come allungare la durata della batteria di iPad Air

Come far durare di più la batteria del nostro nuovo iPad

L’iPad Air è l’ultimo in ordine temporale e il tecnicamente migliore tra i tablet resi disponibili da Apple.

La durata dichiarata della batteria è di 10 ore, che scendono a 9 se rimaniamo costantemente connessi ad una rete Wi-Fi e ad 8 se stiamo connessi con una connessione dati mobile.

Tuttavia, al di là di queste indicazioni facilmente reperibili sul sito Apple, ci sono una serie di accorgimenti che possono aiutarci a far aumentare ulteriormente la durata della batteria, operazione che sarà molto utile a chi utilizza il dispositivo in modo abbastanza intensivo senza avere possibilità di ricaricare il dispositivo durante il giorno.

I consigli per far aumentare la durata della batteria

  • Il primo consiglio che vi diamo è quello di impostare sempre al minimo la luminosità dell’iPad. La luce prodotta dai led dello schermo, infatti, è una delle cause maggiori di scarsa durata della batteria, ed è sempre conveniente tenerla al valore minimo necessario per vedere lo schermo (in relazione alla luce esterna).
  • A tal proposito consigliamo anche di disattivare la luminosità automatica: la costante valutazione della luminosità esterna e conseguente regolazione di quella dell’iPad altro non fa che diminuire la durata della carica.
  • Un buon consiglio è quello di disattivare l’effetto Parallax dello sfondo della schermata home: è quello che fa sembrare la schermata Home tridimensionale e può esser disattivato dall’app Impostazioni. È inutile e consuma molta batteria, pertanto non ha senso tenerlo attivo.
  • Le connessioni che non ci servono andrebbero disattivate. Per quanto riguarda la connessione Wi-Fi, attiviamola solamente quando vogliamo effettivamente connetterci alla rete, disattiviamola quando sappiamo che non ci sono reti a cui possiamo connetterci; in caso contrario l’iPad cercherà continuamente reti a cui agganciarsi, e questa ricerca continua fa consumare molta batteria.
  • Stesso discorso vale per la rete cellulare: attiviamola quando ci serve, disattiviamola quando non ne abbiamo bisogno e in particolare se siamo in collina o in montagna e il segnale è poco. La continua ricerca delle reti mobili consuma batteria ancor più che la ricerca delle reti Wi-Fi.
  • A tal proposito, se non ci serve, disattiviamo anche la Localizzazione a meno che stiamo utilizzando un’app di navigazione.
  • Altre due connessioni che consumano molto sono il Bluetooth e la funzione AirDrop: il primo è quasi sempre inutile, a meno che abbiamo una tastiera bluetooth o accessori del genere, AirDrop è praticamente sempre inutile se non nell’esatto momento in cui dobbiamo scambiare file con altri dispositivi iOS; in tutti gli altri casi, disattiviamoli.
  • Disattiviamo la continua ricarica delle applicazioni: notifiche di Facebook, di Twitter e delle Mail. Anche qui, se sono attive l’iPad cercherà continuamente nuove notifiche, consumando più batteria del normale.
  • Ultimo consiglio, abbastanza intuitivo, è quello di evitare di utilizzare app troppo pesanti, a meno che ne abbiamo bisogno; i giochi 3D, in particolare, sono quelli che consumano di più in assoluto. Se non siamo sicuri che l’iPad ci accompagni fino a sera, evitiamo accuratamente di aprirli.

 

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons