Che SIM usa iPhone 5S?

Vediamo qual è la SIM necessaria per un iPhone 5S

Apple è una azienda che sta sempre avanti alle altre.

Ha utilizzato per prima standard ancora non utilizzati da altre aziende, ad esempio le connessioni USB e la connettività Thunderbolt per quanto riguarda i computer, mentre nell’ambito dei cellulari l’iPhone è stato il primo ad utilizzare standard di SIM diverse da quelle normali, disponibili da molti anni sul mercato dei cellulari.

Se i primi modelli di iPhone utilizzavano lo standard Micro SIM, una vera rivoluzione ai tempi, mentre le ditte concorrenti si sono adattate a questo nuovo tipo di scheda Apple ha fatto un altro passo avanti introducendo un nuovo standard, la Nano Sim, disponibile per iPhone 5 e modelli successivi, tra cui l’iPhone 5S.

Perché queste differenze di schede?

Il motivo per cui Apple richiede schede telefoniche sempre più piccole è da ricercare nel fatto che con telefoni sempre più sottili e piccoli serve tutto lo spazio disponibile alla componentistica, anche togliendone a quello che dovrebbe normalmente essere occupato dalla SIM.

La parte che “lavora” della SIM, infatti, è solamente il chip dorato che possiamo vedere da un lato, mentre tutto il resto è plastica che può “tranquillamente” essere tolta senza creare problemi di recezione telefonica.

Proprio per questo motivo le schede sono diventate nel tempo sempre più piccole e sottili, e ovviamente gli operatori telefonici e noi clienti dobbiamo adattarci.

Come ottenere una Nano SIM per iPhone 5S

Una volta appurato che un iPhone 5S utilizza una Nano SIM, vediamo come procurarcene una, pena l’impossibilità di utilizzare il nostro telefono.

La prima possibilità prevede il costruirla da soli a partire dalla nostra vecchia SIM: su internet si trovano varie guide che spiegano come costruirne una semplicemente stampando un modello su carta, tagliando la vecchia SIM facendo attenzione a non rovinare il chip (!) e levigando la parte posteriore della SIM utilizzando carta vetrata.

Il procedimento è un po’ macchinoso e, a meno che siate amanti del fai da te e sappiate un minimo come muovervi, l’alternativa è rivolgersi al negozio del nostro operatore telefonico chiedendo una nuova Nano SIM.

Chiediamo che sulla nuova scheda venga registrato il nostro numero telefonico, quindi potremo tranquillamente utilizzare la scheda con il nostro vecchio numero senza problemi di compatibilità e senza la paura di rovinare la vecchia, che a quel punto potremo gettare poiché inutilizzabile.

 

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons