AppStore: da Gennaio rincari in Italia

iva appstoreBrutta notizia per gli appassionati di iPhone italiani. In una mail che è stata recapitata di recente, Apple ha infatti annunciato che dal 1 Gennaio 2015 l’IVA sulle App non sarà più omogenea a livello europeo, ma avrà percentuali diverse a seconda del paese di residenza dell’acquirente.

Si tratta di una mossa di Apple per rispondere a quella che è stata una interrogazione parlamentare nata in Inghilterra, dove si chiedeva appunto come fosse permesso ad Apple di vendere le sue App dal Lussemburgo, paese notoriamente dalla pressione fiscale quasi inesistente, non applicando dunque neanche l’IVA britannica, che ammonta al 20%.

Brute notizie anche per gli italiani, che si troveranno dunque applicata un’IVA del 22%, tra le più alte in Europa, IVA che sarà responsabile di rincari sostanziali sul prezzo delle App.

Non si potrà emigrare virtualmente

Sarà anche impossibile, pare, accedere ad un altro AppStore di un altro paese per evitare di pagare le App maggiorate dell’IVA italiana. Quello che era stato permesso tramite qualche sotterfugio (e un occhio chiuso da parte di Apple) non dovrebbe essere più permesso sempre a partire dal prossimo 1 Gennaio 2015.

Ci toccherà dunque pagare circa il 20% sul prezzo delle App, con quelle da 99 centesimi che raggiungeranno probabilmente 1.29€ e quelle da 9.99€ che raggiungeranno i 12€.

Per gli sviluppatori niente guadagni aumentati

Gli sviluppatori però non si vedranno assegnare una somma maggiore, dato che il compenso per le App verrà comunque calcolato prima di applicare l’IVA ed ottenere dunque il prezzo finale. 

Un sistema che in poche parole punisce tutti e premia i voraci stati europei, paesi che post-crisi hanno aumentato il gettito fiscale e hanno stretto ancora di più su quella che era un tempo la giungla degli acquisti in digitale.

Un giungla che sembra avere i giorni contati, almeno in Europa, dove più di un legislatore ha puntato in direzione di Apple abbinandoci due pericolosissime parole: evasione fiscale.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons