Applicazioni per gli studenti di medicina su iPad

Le migliori app per chi studia medicina su iPad

Uno degli ambiti in cui le app per iPad riescono ad eccellere è il campo della medicina.

Lavorare con iPad è infatti un’ottima esperienza quando abbiamo a che fare con la salute e con i pazienti, e su App Store sono presenti molte app che possono essere utilizzate sia dai professionisti che dagli studenti, che poi sono i futuri professionisti.

Le app sono tantissime ed è difficile farne un elenco completo a causa soprattutto dei tanti ambiti di interesse: per questo abbiamo cercato di raccogliere quelle che ci sono sembrate più utili, in senso generale, per uno studente che si accinge ad entrare in questo complesso ambito.

 

 

Eponyms

Ansa di Henle, Morbo di Chron, Malattia di Cushing: ci sono molti termini in medicina che sono riferiti al nome di chi ha scoperto quel particolare organo o malattia, fattore che li estrinseca completamente dal contesto in cui si trovano; la parola per indicare questi termini è Eponimi, che spesso sono difficili da ricordare.

Eponyms è quindi un’app disponibile in questa pagina di App Store che contiene al suo interno tutti questi particolari termini medici con relativa spiegazione; possiamo cercarli in ordine alfabetico, eseguire una ricerca direttamente del testo e salvare delle pagine preferite da trovare con facilità quando ne abbiamo bisogno.

L’app è disponibile unicamente in lingua inglese, ma visto che a Medicina è previsto un corso di Inglese Medico non dovrebbe essere un grande problema per gli studenti.

iFarmaci

Probabilmente una delle app più belle disponibili su App Store, che si può scaricare da questa pagina.

Il costo è un po’ alto ma anche il beneficio che possiamo trarne: contiene l’elenco di tutti i farmaci ammessi in Italia, aggiornato quattro volte all’anno, e ognuno contiene il foglietto illustrativo completo, oltre alla serie dei medicinali equivalenti per principio attivo, di cui possiamo consultare rapidamente la scheda.

Sarebbe un’app già ottima da essere utilizzata in ambito privato, quindi per uno studente di medicina è praticamente oro che cola, in quanto è un’informatore farmaceutico (forse anche più completo dei normali informatori) da portare sempre con noi.

Da notare che sono presenti anche i farmaci per animali, così come i farmaci per particolari categorie di pazienti ed è presente l’indicazione del tipo di ricetta richiesta per la fornitura. C’è bisogno d’altro?

LabGear

Le analisi di laboratorio sono parte essenziale del lavoro di ogni medico, in quanto integrano le informazioni della visita esterna fornendo indicazioni su ciò che sta accadendo all’interno dell’organismo del paziente.

Le voci di questi esami sono tantissime, e al di là di quelle più utilizzate che è impossibile non conoscere, esistono una serie di test particolari ed utilizzati solo in certe situazioni, che magari possiamo non ricordare.

LabGear è un’app, disponibile purtroppo nella sola lingua inglese, che ci permette di conoscere il significato di ogni voce con tanto di spiegazione, valori limite (indicati con i valori del Sistema Internazionale, sempre più utilizzato in questi anni), possibilità di salvare le voci preferite e di cercarle sia per tipo di esame (emocromocitometrico, biochimico, elettroforetico) sia per organo che interessa quelle voci (polmone, fegato, cuore).

Un’app molto utile per avvicinarsi e per conoscere al meglio la diagnostica di laboratorio.

ModalityBody

La conoscenza dell’anatomia umana sta ovviamente alla base della medicina. E non è utile solo per passare senza problemi uno dei primi esami universitari proposti, ma anche successivamente: il più esperto dei chirurghi potrebbe trovarsi ad operare un organo su cui non ha mai lavorato, e se non conosce l’anatomia non può, in pratica, nemmeno iniziare.

ModalityBody è un’app che contiene una serie di tavole anatomiche suddivise per organo e molto dettagliate; le voci interattive sono moltissime, anche se purtroppo solo in lingua inglese.

Il difetto principale dell’app è che il download è gratuito ma a parte alcune tavole la maggior parte sono a pagamento e il costo è veramente alto, dai 10 ai 25 euro per gruppo di tavole (generalmente per organo); al di là della comodità di portarle sempre con noi, quindi, può essere equiparata ad un libro di anatomia.

Papers 3

Su App Store esistono molte app di ricerca di informazioni, ma la maggior parte di queste si limitano ad effettuare ricerche su siti “generalisti” come Google, Wikipedia o Bing.

Per quanto riguarda la medicina, come gli studenti che si accingono a preparare una tesi ban sanno, non sono però questi i canali che vengono utilizzati. I testi e gli articoli scientifici vengono trovati su siti come PubMed o Google Scholar, che contengono gran parte della letteratura scientifica medica.

Papers 3 è un’app, scaricabile a questa pagina di App Store, che permette di fare ricerche su molti di questi canali contemporaneamente; funziona in pratica come un browser e consente di leggere direttamente gli articoli in formato PDF (il più diffuso in questo ambito), chiaramente rispettando la presenza dei testi a pagamento.

Possiamo inoltre salvare dei siti preferiti e stamparli direttamente dall’app tramite la funzione AirPrint.

Xprompt

Visto che per la maggior parte dell’articolo abbiamo parlato dell’inglese e del fatto che molte app non sono disponibili nella nostra lingua, per chiudere in bellezza parliamo di un’app di traduzione.

Xprompt è un’app dedicata alle traduzioni esplicitamente mediche e sebbene la fubzione principale sia quella di comunicare con pazienti stranieri fornendo le frasi più comuni, con le domande da rivolgere e le risposte che possiamo ricevere, possiamo utilizzarla anche per la traduzione dei termini medici più comuni.

Le moltissime frasi presenti riguardano anamnesi, esame obiettivo, esame diagnostici e contengono la terminologia per gli interventi chirurgici più semplici; nulla di particolarmente avanzato, insomma, ma un’app utile per gli studenti che conoscono poco le lingue straniere.

PS: L’app si scarica da questa pagina ma le lingue incluse sono Spagnolo, Tedesco ed Inglese, mentre l’Italiano va scaricato a parte tramite un acquisto in-app di 1,79 € di costo.

 

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons