Loading...

Apple Watch potrebbe mandare in tilt il sistema medico

Abbiamo parlato più volte di come Apple, con il passare degli anni, stia cercando di implementare tutte quelle funzioni di Apple Watch legate alla nostra salute e più volte ne abbiamo esaltato i risultati.

Numerosi sono stati i passi in avanti e nell’ultimo anno lo sforzo è stato ancora maggiore, tanto che la nuova generazione di Apple Watch può vantare un sistema di screening validissimo, che va dal monitoraggio del battito cardiaco fino al monitoraggio dell’ossigeno nel sangue.

Funzionalità che se sommate tra di loro, permettono di avere al polso un vero e proprio dispositivo medico in grado di ragguagliarci in qualsiasi momento sullo stato del nostro fisico. Andiamo ad approfondire l’argomento.

Apple Watch e medicina

Questa incredibile capacità di Apple Watch di fornire in tempo reale un quadro abbastanza completo riguardo la nostra salute, ha interessato da vicino il mondo della medicina tanto che sono nate interessantissime collaborazioni.

Numerose attività di ricerca (o di semplice monitoraggio) condotte da importanti università e cliniche sparse in tutto il mondo, si sono servite proprio di Apple Watch per avere un più facile ed immediato accesso ai dati dei pazienti osservati.

I rischi di questa sinergia

Con il passare delle settimane però, oltre ai notevoli risultati, stanno emergendo pian piano anche delle importanti criticità che potrebbero compromettere molte di queste collaborazioni.

Infatti il mondo medico ha lanciato un allarme serio riguardo la possibilità che, servendosi di Apple Watch per fini diagnostici, possano esserci falsi allarmi in grande quantità.

Questo perché i dati raccolti potrebbero facilmente essere decontestualizzati e portare ad allarmismi esagerati. Tali da far valutare delle variazioni “normali” come veri e propri sintomi di squilibri e possibili patologie latenti.

In particolar modo è stata l’American Medical Informatics Association a lanciare l’allarme. Evidenziando come i dati in suo possesso dimostrino che soltanto l’11% di coloro ai quali Apple Watch ha “diagnosticato” un problema cardiaco, poi sono stati realmente trattatati perché malati.

Questo, nella prospettiva di essere esteso alle altre classi di ricerca, ha allertato il mondo medico che ha così invitato tutti a prestare più attenzione, ricordando che gli smartwatch non sono propriamente dei dispositivi medici.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons