Apple Watch: aperta la distribuzione presso Best Buy

best buyLe vendite di Apple Watch non sembrerebbero andare per il meglio e a dimostrarlo ci sarebbe, secondo le malelingue, un cambio di strategia nel retail di quello che è un gruppo che, almeno all’inizio, aveva provato a proporre il proprio smartwatch esclusivamente a quelle che erano le catene del lusso.

Ora in America invece Apple sembrerebbe aver fatto una sterzata di quelle importanti, una di quelle che sembrerebbero segnalare, sempre secondo le stesse malelingue, un problema di vendite importanti, che avrebbe costretto l’azienda di Cupertino addirittura a rivolgersi alla rete distributiva Best Buy, una di quelle che, per intenderci, vendono l’elettronica a buon mercato.

Da Colette a Best Buy: cosa si nasconde dietro al salto nel buio di Apple

Apple Watch era arrivato in Europa presentandosi nei suoi salotti più buoni. Siamo davanti ad un dispositivo che infatti era stato presentato addirittura da Colette, uno dei retailer più esclusivi di Parigi, e anche in Italia non si era stati da meno, con una presentazione in pompa magna in quel di Via Como.

Pochi giorni fa è arrivata invece la notizia che segnala come Apple abbia contattato Best Buy per cominciare immediatamente la distribuzione dei dispositivi da polso, scendendo un po’ (anzi, decisamente tanto) di livello rispetto a quelle che erano le pretese almeno iniziali.

Si tratta però di un quadro che non convince e non perché siamo tra quelli che vogliono sempre difendere l’operato di Apple. Siamo infatti davanti ad una situazione, o meglio, ad una virata, che sicuramente non può essere organizzata in fretta e in furia: la strategia di Apple era semplicemente diversa, ovvero fare l’esordio presso i grandi templi del retail europeo e statunitense, per poi invece ridirigersi verso quello che è un po’ l’habitat naturale per gli oggetti di elettronica, ovvero la grande distribuzione.

Si attendono comunque dati sulle vendite

Si attendono comunque dati sulle vendite da parte di Apple per quanto riguarda il suo Watch, dati di vendita che dovrebbero, una volta per tutte, mettere a tacere le malelingue e riconsegnare Apple Watch a quella che è la sua dimensione più propria, ovvero la dimensione di un oggetto che costa molto e che è comunque alla sua prima uscita sul mercato.

Vedremo, dunque, almeno secondo noi che stiamo seguendo da vicino le sorti del nuovo prodotto Apple: tante malelingue, anche questa volta, saranno sicuramente smentite.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons