Apple e IBM studiano un app per insegnanti e studenti

ibmiPad e scuola? Un binomio che ormai comincia ad essere piuttosto solido, con la sperimentazione dei tablet che è ormai partita in moltissime scuole del paese (e anche all’estero a dire il vero).

Per adesso però iPad è stato solo un fruitore di contenuti, un sostituto del libro che non ha portato effettivi vantaggi al mondo dell’educazione, se non quello di avere qualche chilo in meno in borsa.

Ci ha visto lungo però IBM, che insieme ad Apple starebbe preparando una nuova App in grado di aiutare i docenti a tenere costantemente monitorato il progresso degli alunni, nell’ottica di una scuola che si basa sempre di più sull’analisi del rendimento e dei dati per indicare vie più efficaci per l’insegnamento.

Si tratta di una strana sinergia, quella tra Apple e IBM, che hanno ormai sepolto l’ascia di guerra (una guerra che è partita addirittura negli anni ’80) per lavorare insieme a qualcosa che potrebbe davvero cambiare il mondo dell’istruzione.

Presto in test negli USA

Il progetto pilota sarà affidato ad alcuni distretti scolastici americani, in tre stati diversi (Texas, Carolina del Sud, Maryland), che avranno l’onere e l’onore di andare a sperimentare un sistema che, a detta di chi lo sta sviluppando, è davvero innovativo.

Nelle parole di Alex Kaplan, responsabile per il lato IBM dell’App in questione, si può vedere tutta l’ambizione di questi due grandi gruppi: “Vogliamo cambiare le modalità di lavoro dei docenti, aiutandoli a trovare sia l’entusiasmo, sia la possibilità di usare la tecnologia per monitorare i progressi degli studenti”.

Un’ambizione che sembrerebbe comunque adatta e ritagliata sulle capacità di questi due giganti del settore informatico, quelli che hanno dato il via alla rivoluzione del personal computer e che poi se le sono date, di santa ragione, per quasi 20 anni, alla fine della quale un’Apple disastrata fu raccolta dal redivivo Steve Jobs, per trasformarsi in un’azienda estremamente diversa da quella che era decenni prima. Un cambiamento che ha aperto anche le possibilità di collaborazione con i vecchi nemici, collaborazione che sta dando, come potete vedere, i suoi frutti.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons