Apple Car: il capo ingegnere si licenzia

apple carProbabile battuta d’arresto per lo sviluppo della Apple Car, l’autovettura di Cupertino che, nel caso in cui venisse rispettato il ruolino di marcia diffuso di straforo dalla stampa, dovrebbe arrivare sul mercato per il 2019.

Sì, abbiamo messo il condizionale, perché la notizia che è arrivata oggi non è delle migliori per chi sta aspettando con ansia la macchina di Apple.

Steve Zadesky, ex-ingegnere Ford e uno dei primi ad arrivare in Apple del settore auto (anche se negli anni precedenti si era dedicato a iPhone e iPod), uno dei più inventivi dell’azienda che ha messo il suo nome su tantissimi brevetti oggi intestati ad Apple (incluso l’importantissimo per LiquidMetal) sembra che abbia lasciato l’azienda.

Si tratta di un autentico fulmine a ciel sereno, perché in molti indicavano proprio in Zadesky il “factotum” del progetto auto, uno di quelli che aveva da un lato la competenza per pensare il prodotto auto e dall’altro comunque anni in azienda, dove aveva ormai assorbito il modus operandi di Apple.

Apple e gli ingegneri dell’auto

Apple nel frattempo continua ad assumere, senza alcun tipo di rallentamento, ingegneri che arrivano dalle migliori aziende dell’automobile, come Tesla, Ford, General Motors, in aggiunta a ingegneri che arrivano da aziende che hanno lavorato alla parte elettronica delle auto che si guidano da sole, come Nvidia, A123 Systems, Nvidia.

Continuano anche a lavorare in progetti segreti, radunati sotto il nome epico ed evocativo di Project Titan, cercando di accorciare i tempi per quella che potrebbe essere un’autentica rivoluzione nel settore delle automotive.

L’approvazione potrebbe arrivare solo nel 2020

Secondo i bene informati l’approvazione dell’auto elettrica di Apple non avverrà però prima del 2020, dato che le lungaggini per approvare nuovi tipi di motore e di tecnologia che andrà su strada, soprattutto se auto-guidanti, sono particolarmente lunghe sia in America che in Europa. Staremo a vedere se ci sarà qualche novità, ma con questa importantissima defezione di uno degli Steve più famosi di Apple, il percorso potrebbe farsi addirittura più accidentato.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons