Apple ammette il fallimento di iPhone 5C, e lo fa a modo suo

iphone-5ciPhone 5C, il primo smartphone di Cupertino economico, sembra essere stato un enorme buco nell’acqua. La clientela non ha risposto come si aspettavano i vertici dell’azienda fondata da Steve Jobs, che a pochi mesi dalla commercializzazione del dispositivo sembra disposta a fare qualche passo indietro, e ad ammettere un fallimento sotto gli occhi di tutti.

Ma sappiamo tutti l’orgoglio di Apple per i suoi prodotti, e sappiamo che l’azienda che noi di ScopriLaMela e i nostri lettori amano non è di quelle che riesce ad ammettere scelte sbagliate, che anche in una azienda al vertice sono inevitabili.

Il fallimento lo ha ammesso, ma a modo suo, ovvero rilanciando un dispositivo vecchio di 4 anni, iPhone 4, sui mercati emergenti, mercati che non hanno trovato, almeno fino a oggi, iPhone 5C economico abbastanza.

Economico? Mica tanto

Il punto è che iPhone 5C non è economico, o meglio, non è economico abbastanza. Ha un prezzo molto vicino a tanti top-gamma della concorrenza, e nonostante il corredo hardware sia dei migliori, l’etichetta del prezzo tiene lontani molti che vorrebbero un prodotto Apple senza spendere una fortuna.

Si, perché di fortuna si tratta, e si tratta al tempo stesso di un prodotto che ha caratteristiche troppo elevate per essere venduto a meno.

L’aiuto dei vecchi dispositivi

I clienti dei paesi emergenti sembrano essere molto più disposti a spendere qualcosa in meno per avere un dispositivo molto più vecchio. Parliamo di iPhone 4, che comincerà a vivere una seconda giovinezza a prezzo stracciato per andare a conquistare quei mercati dove, per il momento, Android la fa da padrone.

Chissà se funzionerà. Quello che sappiamo per il momento è che iPhone 5C rimarrà probabilmente sugli scaffali, e che iPhone 4, un telefono quasi immortale, potrà avere una seconda chance.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Scoprilamela.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons